mercoledì 1 luglio 2015

Don Michele Pastore




"Grazie, Ceglie, Popolo grande e meraviglioso, Popolo di Santi e di Martiri: sulle spalle dei tuoi figli c'è forza e grandezza. Non dimenticare la nobiltà della tua storia e mentre ti abbraccio con l'amore di sempre... Invocherò Dio perché benedica e protegga sempre tutti i tuoi figli". 
 
 
 
 
(don Michele Pastore)
 
 Ricordiamo don Michele Pastore con un testo tratto dal suo libro "Maike ... l'umana avventura sul ring della vita".
 

Calciatore
di don Michele Pastore
 
 
Maike, buon giocatore, cominciò sul campo di calcio a giocare la sua partita. Con il freddo e col sole cocente era lì, con il pallone tra i piedi.
Gioventù e ragazzi furono presto il suo mondo. Nonnetti, anziani, sofferenti, famiglie, operai, associazioni, artisti...trovarono spazio nella sua vita.
La grande macchina della Chiesa cresceva, di giorno in giorno i consensi si moltiplicavano. Maike sorrideva a tutti, sempre.
Per cantare il suo entusiasmo dette vita a una grande corale di giovani e ragazzi sostenuti dal suo nuovo complesso musicale...
D'estate era il mare di Campomarino il traguardo per nuove avventure: i monti della grande Sila divennero meta stabile per ragazzi e giovani amanti del campeggio e della vita sotto le tende, sotto le stelle e nei boschi: i meravigliosi Boys Scouts.
La cultura apriva le porte a proposte di dialogo, manifestazioni artistiche, mostre d'arte e concorsi per letterati e poeti.
Maike lavorava e dimenticava; lottava per crescere.
Pur sempre entusiasta e con tante conoscenze, restava sempre un "addetto ai lavori", perché il parroco, pur giovane ancora e molto bravo, non sempre amava il "non sentirsi" al vertice delle attenzioni.
E quando qualche ragazza o mamma giovane dialogava un po' troppo con Maike... scattavano subito le censure.
Ma nessuno conosceva bene il passato e la determinazione di Maike.


Don Michele Pastore (26/2/1939 – 2/7/2005) viene ordinato sacerdote l’8maggio del 1968 dal vescovo Alberico Semeraro. Il 7 luglio del 1969 fu nominato vice parroco di San Rocco. Il 7 luglio del 1975 muore don Giovanni De Cataldo, parroco della chiesa di San Rocco, e il vescovo nomina don Michele Pastore vicario economo della parrocchia. Il primo ottobre del 1975, con bolla vescovile , don Michele viene nominato parroco di San Rocco e vi rimarrà fino al 30/09/2001.




(il giovane don Michele Pastore, seminarista ginnasiale)




(don Michele Pastore, seminarista di teologia)







(don Michele Pastore, momenti della sua ordinazione sacerdotale)




 

(don Michele Pastore, il giorno della prima messa solenne nella Chiesa Madre di Francavilla Fontana)

 
 

(don Michele Pastore, il giorno della prima messa nella Chiesa Madre di Francavilla Fontana)



 
(don Michele Pastore)
 
 
 
(don Michele Pastore)
 
 
 
 
(don Michele Pastore)
 
 
 
 
(don Michele Pastore, Michele Laveneziana, festival folkloristici di San Rocco, anni '70)
 
 
 
 
 
 (don Michele Pastore)
 

Nessun commento:

Posta un commento