sabato 31 dicembre 2016

Natale,musica e poesia (edizione 2016)





Natale, musica e poesia

Si è svolto ieri sera, presso l'auditorium San Giovanni Paolo II (parrocchia San Lorenzo da Brindisi, Ceglie Messapica),la premiazione del concorso di poesia "Natale, musica e poesia", organizzato dall'Associazione Ceglie nel cuore, dalla parrocchia San Lorenzo da Brindisi e con il patrocino dell'Amministrazione Comunale. 























venerdì 9 dicembre 2016

Tornei di calcetto "Banana Club" (anno 1994)

(Tornei di calcetto Banana Club, anno 1994, foto Vincenzo Putignano)

Ringrazio Vincenzo Putignano per la gentile concessione delle foto.

L' Amarcord di oggi è dedicato ai tornei di calcetto degli anni '90, giocati sui campetti di erba sintetica. Per questi giovani sportivi il punto di ritrovo era il mitico Bar Venezia, il nostro "Bar dello sport"
Nella foto vediamo in piedi da sinistra: 
Urso Lorenzo-Maggiore Cosimo-Vitale Pasquale-Barletta Angelo-Putignano Enzo-Gioa Donato;
In basso da sinistra: Spilotro Rocco-Barletta Salvatore-Gianfreda Giovanni-Putignano Vincenzo.



mercoledì 7 dicembre 2016

Ceglie Messapica ieri - oggi: "Bar Cordiano - Montpellier cafè"


(Cafè Mpontpellier, il gestore Cristian Vacca, Foto V.  Suma)




(Bar Cordiano, foto coll, privata famiglia Suma)


"Il Bar di Cordiano"


La storia del bar inizia nel 1959 quando Cordiano, dopo aver svolto il servizio di leva nella Polizia di Stato, apre una birreria in via San Rocco n. 12. Successivamente Cordiano decide di trasformare la birreria in un bar e consegue così la licenza idonea per la vendita e la somministrazione di bevande alcoliche. Negli anni ’60 i permessi legati alla vendita delle bevande alcoliche venivano rilasciati dalla Questura e per poter avere la licenza bisognava essere incensurati e avere una buona reputazione. Infatti, prima di rilasciare il permesso, la Questura effettuava delle indagini prendendo informazioni dalla stazione locale dei Carabinieri. 
All’inizio il bar si chiamava “Arlecchin bar” ed era costituito da più ambienti: la sala con il bancone, un piccolo laboratorio per la gelateria, una sala giochi e una stanza adibita a posto telefonico pubblico della SIP. Succesivamente, con la nascita del figlio Patrizio, il bar si chiamerà “Patrick Bar” ma, in ogni caso fino al 1989 anno della cessione della licenza ad altri gestori, il bar sarà ricordato come il bar di Gordiano.

La vera anima del bar era la signora Vita Barletta, moglie di Cordiano e nipote di Ticch di Magghione. La signora Vita  oltre a gestire il bar e a preparare il rinomato e indimenticabile gelato, in prossimità delle feste preparava anche i dolci: torte con pan di spagna, u piatt dosce come si diceva allora, i biscotti cegliesi (le piscuettele), i bignè,  le piddichedd e le zeppole a seconda dei periodi.


Negli anni ’60 e ’70 quando si doveva fare un regalo importante ci si recava nei bar per acquistare cassette di liquori pregiati, panettoni di marca etc. Al bar si rivolgevano anche le famiglie che dovevano organizzare feste di matrimonio, cresime e comunioni. Alcuni bar, inoltre, offrivano anche il servizio completo costituito da panini ripieni, bevande, dolci, spumoni e torta nuziale. Quando la festa si svolgeva nei locali presi in affitto o in campagna, si portavano le sedie e i tavolini e, se il locale era sprovvisto di corrente elettrica si utilizzavano i tini pieni di ghiaccio per mantenere fredde le bevande e gli spumoni. I rosoli, quello rosso e quello giallo, erano offerti in bicchierini di acciaio pesantissimi. Gli spumoni, invece, venivano divisi in quattro e poi serviti su un piattino di acciaio.
Il bar di Cordiano era noto anche per le postazioni del telefono pubblico della SIP. Negli anni ’60 e ’70, il telefono non era presente in tutte le case e coloro che dovevano telefonare all'estero si servivano del centralino. Chi aveva un parente all’estero o un figlio al servizio di leva si serviva del telefono pubblico collocato nel bar di Cordiano per comunicare. 
La storia del “Bar di Cordiano” riflette l’immagine di un passato importante che ci appartiene e a cui siamo legati, un tassello importante della storia recente di Ceglie Messapica. 
 "Il Montepellier cafè"










Oggi l'ex Bar di Cordiano, il Montepellier Cafè, viene gestito da Cristian Vacca e da Antonella Ligorio. Il Montepellier Cafè, con la professionalità dei suoi gestori e con gli ottimi prodotti offerti alla clientela, mantiene alto il nome del memorabile Bar di Cordiano. 


giovedì 17 novembre 2016

C'era una volta il "Festival dell'usignolo..."

(Festival dell'usignolo, foto coll. privata Domenico Strada)



Ringrazio il signor Domenico Strada per la gentile concessione della foto

L'Amarcord di oggi è dedicato al Festival dell'usignolo, organizzato dal prof. Francesco Piccoli. Nella foto (privamera 1970) vediamo da sinistra (coro): Nunzio Balducci, Arcangelo Ricci, Rocco Barletta, Domenico Strada, Angelo Gioia, Gianni Laneve e Cosimo Elia (i solisti). 

mercoledì 16 novembre 2016

"Ceccelluzze"

(Ceccelluzze, foto Vincenzo Suma)



L'Amarcord di oggi è dedicato all'indimenticabile "Ceccelluzze".






(Ceccelluzze, foto Vincenzo Suma)
 

venerdì 28 ottobre 2016

I tornei di Don Guanella: la squadra "Ital ricami"

(Ital ricami, collezione Vincenzo Suma)





L'Amarcord di oggi è dedicato alla squadra "Ital Ricami". I campionati di Don Guanella, organizzati da Don Mario Marino, sono stati un punto di riferimento per migliaia di giovani amanti del calcio. Le partite si giocavano il sabato e la domenica pomeriggio nel campetto della parrocchia. 



lunedì 24 ottobre 2016

Ceglie Messapica ieri - oggi (via San Rocco)


(Ceglie Messapica via San Rocco, fototeca Antonio Spalluti)





(Ceglie Messapica via San Rocco foto 24 - 10 - 2016)


venerdì 14 ottobre 2016

"Cittadinanza attiva e beni comuni"

(Cittadinanza attiva e beni comuni, foto V. Suma)




Si è svolto ieri sera, presso il Castello Ducale di Ceglie Messapica, l'incontro "Cittadinanza attiva e beni comuni. La manifestazione è stata organizzata da Comunitazione. Negli interventi si sono succeduti Antonello Laveneziana (Assessore alla Smart City di Ceglie Messapica), Pasquale Bonasora (Referente per la Puglia di Labus) Giuseppe Antoccia (Presidente dell'associazione Liberi di Carovigno), Tecla Pisanò (Assessore alla Gestione dei Beni Comuni di Mesagne). Inoltre, erano presenti alcune associazione che lavorano sul territorio. 




(Cittadinanza attiva e beni comuni, foto V. Suma)


(Cittadinanza attiva e beni comuni, foto V. Suma)


(Cittadinanza attiva e beni comuni, foto V. Suma)


(Cittadinanza attiva e beni comuni, foto V. Suma)

(Cittadinanza attiva e beni comuni, foto V. Suma)

(Cittadinanza attiva e beni comuni, foto V. Suma)

(Cittadinanza attiva e beni comuni, foto V. Suma)









mercoledì 12 ottobre 2016

"Libriamo" (Associazione Gioia)


Torna “Libriamo”, la rassegna letteraria d'Autunno, alla sua seconda edizione, organizzata dall'Associazione di promozione sociale “Gioia”, con il Patrocinio del Comune di Ceglie Messapica, con l'obiettivo di promuovere la lettura. Quattro appuntamenti itineranti grazie alla presenza di ospiti simbolo del contesto editoriale nazionale, e non solo, che terranno compagnia al pubblico presentando le loro ultime creazioni letterarie. Momenti informali nei quali poter non solo ascoltare ma anche parlare e discutere.
In collaborazione con: AIGA -sezione di Brindisi, Bentornati a Sud, Sistema Gusto d'Arte, Taberna Libraria.
Si ringraziano: Assessorato alla Cultura del Comune di Ceglie Messapica, Capolinea Cafè, Giuseppe Carriero per l’assistenza audiofonica. 
Media Partner: Idea Radio.

Al via mercoledì 26 ottobre, alle ore 17:30, presso la Sala del Castello Ducale, con Lettere a Francesca. (Pacini Editore). A quasi trent’anni dalla morte di Enzo Tortora, la sua compagna Francesca Scopelliti consegna alla memoria degli italiani 45 lettere che il celebre giornalista e presentatore televisivo le scrisse dall’inferno del carcere nel quale era stato sbattuto per “pentito” dire. Arrestato nel 1983 per associazione camorristica e spaccio di droga, la star amata da decine di milioni di italiani vive in quei giorni l’incubo di una giustizia ferma al Medioevo e promette di battersi fino all’ultimo non soltanto per affermare la sua estraneità alle accuse ma anche per denunciare le aberranti condizioni di vita dei detenuti. Promessa mantenuta: Enzo Tortora diventerà di lì a poco il grande leader politico della battaglia per una giustizia giusta, culminata con la vittoria schiacciante (poi tradita dal Parlamento) del referendum per la responsabilità civile dei magistrati. L’evento, organizzato in collaborazione con l’Associazione Nazionale Giovani Avvocati, sezione di Brindisi, valido ai fini della formazione professionale continua di Avvocati e Praticanti, è in corso di accreditamento. Per info e prenotazioni, entro il 24/10/2016, è possibile scrivere all’indirizzo di posta elettronica segretario@aigabrindisi.it 

Si prosegue venerdì 4 novembre, alle ore 20:30, presso il Capolinea Cafè, con il nuovo libro di racconti di Fulvio Frezza, Canzoni del tempo (ed. Florestano). L’evento sarà dedicato alle più belle canzoni della vita: da Luigi Tenco a Lucio Battisti, da Claudio Baglioni a Neffa e vedrà la partecipazione, assieme all’autore, del M° Domenico Mezzina, chitarra e voce. “Canzoni del tempo”, già dal titolo si comprende come la musica sia una componente essenziale della sua scrittura, le storie infatti cominciano o comunque si intersecano con tante canzoni e musiche che hanno attraversato la sua vita, che hanno attraversato le nostre vite. Niente è per sempre e quando lo sai è già tardi. Quando ti accorgi che non c’è più tempo hai dimenticato, e se torni sui tuoi passi, se ripercorri lo stesso fiume, scopri dolorosamente che niente ha più quel sapore, quel profumo, la stessa immagine è mutata irreparabilmente. Vorresti imparare ad amare senza avere paura di perdere. C’è tempo, c’è tempo, c’è tempo. Poi un giorno ti fermerai e ti diranno che il tempo è finito, e allora chiederai ancora un minuto, soltanto un minuto per far ritornare ogni cosa al posto giusto, nella sua casella, dove potresti ritrovarla, ma non hai più nemmeno un secondo, che in fondo servirebbe solo per il rimorso.
***
Cronaca giudiziaria, navi sommerse, ironia e sensualità sono alcuni degli ingredienti del nuovo caso del commissario Lolita Lobosco che sarà, invece, protagonista giovedì 10 novembre, alle ore 18, presso il MAAC ( Museo Archeologico e di Arte Contemporanea). Gabriella Genisi torna a Ceglie Messapica con Mare nero ( ed. Sonzogno), dove l'eroina, la donna dinamica e tradizionalista, la sua Lolita Lobosco, da commissario ritorna nella sua terra natia, Bari, come Questore e si trova ad dover affrontare il mistero della morte di due giovani sub, per poi imbattersi in una storia di "ecomafia" nel nostro Adriatico. Il piccolo mare, porta d'Oriente che apre alle frontiere il grande Mediterraneo. Un libro che si suddivide in due parti: le prime 100 pagine il giallo, le seconde di denuncia. Il consueto e simpatico finale dei suoi libri è molto amato dai numerosi lettori: la ricetta gastronomica che Gabriella Genisi dona con il suo spontaneo entusiasmo che la contraddistingue rendendo i suoi lavori molto particolari. 


La rassegna si conclude venerdì 18 novembre, alle ore 18, presso il MAAC, con Il meglio sud. Attraversare il deserto. Superare il divario del giornalista Lino Patruno. Chi ha detto che il Sud è solo divario col Nord? Perché il temuto deserto del Sud può attendere? Sappiamo che il Sud produce più di interi stati europei? Come mai 500 anni dopo c'è un Galileo Galilei terrone? Conosciamo il Sud in grazia di Dio? Abbiamo mai visitato il Museo degli Orrori contro il Sud? Siamo sicuri che mafia faccia rima con Sud? Qual è il Sud cui conviene restare peggiore Sud? Davvero crediamo che non ci sia anche un peggiore Nord? Cosa spinge sempre più giovani a restare al Sud o a tornarci? Nel testo l'autore analizza le storie di cento giovani imprenditori meridionali alla guida di aziende sane, attive, che producono o forniscono servizi innovativi non soltanto alla Regione in cui abitiamo ma all'intero stivale. Costoro, a detta di Patruno, sono un vero e proprio punto di riferimento per l'orgoglio meridionale e saranno i promotori del superamento del deserto della crisi del Sud. L’evento è organizzato in collaborazione con Bentornati al Sud (www.bentornatialsud.it)


Ceglie Messapica ieri - oggi...


(Piazza Sant'Antonio, fototeca Antonio Spalluti)




(Piazza Sant'Antonio, foto del 12 - 10 - 2016 )

martedì 11 ottobre 2016

Amarcord Cinema: "The Danish Girl"



"The Danish Gilr"


Una grande storia d'amore. Un film coraggioso (rivoluzionario) che abbatte il muri del pregiudizio. Da vedere assolutamente!


Interpreti: Einar Wegener / Lili Elbe (Eddie Redmayne), Gerda Wegener (Alicia Vikander), Ulla (Amber Heard), Henrik (Ben Whishaw), Hans Axgil (Matthias Schoenaerts), Rasmussen (Adrian Schiller), Elsa (Emerald Fennel).


Regia: Tom Hooper
Sceneggiatura: Lucinda Coxon
Direttore della fotografia: Danny Cohen
Montaggio: Melanie Oliver
Scenografia: Eve Stewart
Costumi: Paco Delgado
Musica: Alexandre Desplat
Produzione: Tim Bevan, Eric Fellner, Anne Harrison, Tom Hooper, Gail Mutrux
Distribuzione: Universal.

il film è tratto dal romanzo "The danish girl" di David Ebershoff. 


 Guarda il trailer 





lunedì 10 ottobre 2016

Squadra del Ceglie (anno 1981)

(Squadra del Ceglie, anno 1981, foto collezione Domenico Strada)


L'Amarcord di oggi è dedicato alla squadra del Ceglie. L'anno è il 1981. 

martedì 4 ottobre 2016

F@Mu 2016: giornata nazionale delle famiglie al museo (domenica 9 ottobre Maac e Castello di Ceglie Messapica)





"Noi siamo la nostra memoria,
noi siamo questo museo chimerico di forme inconstanti,
questo mucchio di specchi rotti".
(Jorge Luis Borges)



Domenica 9 ottobre dalle 16 alle 19, presso il Sistema Gusto d'arte di Ceglie Messapica (Maac e Castello) si svolgerà la giornata nazionale delle famiglie al museo. Il F@mu rappresenta un'occasione importante per (ri)scoprire, insieme ai proprio bambini, le meravigliose ricchezze del nostro patrimonio storico - archeologico. 





(Foto V. Suma)



(Foto V. Suma)




lunedì 3 ottobre 2016

"Toneo Nick Lerna" (1980)

(Torneo Nick Lerna, anno 1980, foto collezione privata Domenico Strada)



L'Amarcord di oggi è dedicato al torneo di calcio "Nick Lerna"

venerdì 30 settembre 2016

Piazza Plebiscito: "Comizio della Democrazia Cristiana"

(Piazza Plebiscito, Comizio della Democrazia Cristiana, foto Antonio Spalluti)




L'immagine di oggi rimanda ad un passato "mitico". Nella foto vediamo una piazza gremita di persone che ascoltano un comizio della Democrazia Cristiana (lo scudo crociato). In un tempo in cui non esistevano internet e i social network, la vita politica si svolgeva in piazza. Si giocava tutto sull'arte oratoria dei vari esponenti politici. Insomma altri tempi!

sabato 24 settembre 2016

La "Coppa Messapica" (57^)


(5^ Coppa Messapica, 1956, Enrico Paoletti - Benotto Preneste Roma, fototeca Antonio Spalluti)

L'Amarcord  di oggi è dedicato alla 5° edizione della Coppa Messapica del 1956 e al vincitore Enrico Paoletti. Il circuito era il seguente: Ceglie Messapica, Villa Castelli, Grottaglie, Montemesola, Martina Franca, Ceglie Messapica, Ostuni, Fasano, Selva di Fasano, Castellana Grotte, Putignano, Alberobello, Locorotondo, Cisternino, Ceglie Messapica. 


Allego 2 articoli della Gazzetta del Mezzogiorno del 21 e 27 agosto 1956 (Ringrazio l'amico Francesco Moro per la segnalazione degli articoli)




(Articolo della Gazzetta del Mezzogiorno del 21 agosto 1956)




(Articolo della Gazzetta del Mezzogiorno del 28 agosto 1956)














martedì 20 settembre 2016

L'associazione Giovani Musicisti "conquista" i martinesi

(L'associazione Giovani Musicisti di Ceglie Messapica, foto Michele Vitale)





La buona musica dell'Associazione musicale "Antonietta Amico" di Ceglie Messapica conquista il cuore dei martinesi. Ancora una volta, la banda messapica è stata la protagonista principale degli eventi religiosi della tradizione martinese. Il concerto bandistico di Ceglie Messapica, formato da trentacinque ragazzi cegliesi, ha scandito i momenti più importanti dei festeggiamenti in onore di Maria Santissima Addolorata. 




(L'associazione Antonietta Amico di Ceglie Messapica)